Carta di Identità - Comune di Argelato

UFFICI E CONTATTI | Settore Servizi Demografici ed Informativi | SERVIZI ANAGRAFICI | Carta di Identità - Comune di Argelato

Carta di Identità Elettronica

 

Descrizione del servizio

 

La Carta d'Identità elettronica (CIE) è il documento che riporta i dati anagrafici ed i connotati personali del cittadino e sostituisce la precedente versione cartacea. Viene rilasciata fin dalla nascita con validità diverse a seconda dell'età.

La carta di identità può essere fatta valida per l'espatrio o non valida per l'espatrio. Per i minori la validità per l'espatrio è determinata dall'atto di assenso di entrambi i genitori al momento del rilascio. Per questo è necessario che entrambi i genitori firmino davanti all'Ufficiale di Anagrafe al momento del rilascio della Carta, presentando il loro documento di identità.

Per il minore di anni 14, comunque, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinata alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori. In caso contrario, i genitori dovranno richiedere presso la Questura il cosiddetto "Atto di affido temporaneo", con il quale concedono al minore di viaggiare in compagnia di un'altra persona.

Per garantire ai minori la possibilità di viaggiare accompagnati da uno dei genitori sul retro della CIE è indicata la paternità e la maternità.

 L'elenco dei paesi in cui è possibile accedere con la carta d'identità si può consultare a questo link (sito della Polizia di Stato).

Durante il periodo di validità non è necessario rinnovarla in seguito a variazioni di residenza, stato civile o professione.

 

Requisiti necessari per ottenere il rilascio della Carta d'Identità Elettronica

Il documento può essere richiesto dalle persone residenti nel Comune indipendentemente dalla loro età anagrafica così come stabilito dal D.L. n. 70/2011 convertito in L. n. 106/2011.

Il suddetto decreto ha inoltre differenziato la durata della carta d'identità in base alla fascia di età.

 

 Le validità temporali sono le seguenti:

- 3 anni, per i minori di 3 anni

- 5 anni, nella fascia di età 3-18 anni

- 10 anni, per i maggiorenni

La carta d'identità può essere rilasciata, in alcuni casi, anche ai non residenti previa acquisizione del nulla osta dal comune di residenza.

Per i cittadini stranieri residenti: Oltre ai documenti già indicati occorre il permesso di soggiorno in corso di validità.  La carta d'identità rilasciata agli stranieri non è valida per l'espatrio.

 

Modalità di richiesta:

Presentarsi personalmente allo sportello. Se il richiedente è minorenne deve essere accompagnato da almeno uno dei genitori (munito di documento d'identità), ai fini dell'identificazione.

 Per il rilascio di un documento valido per l'espatrio del minore è necessario l'assenso dei genitori o di chi ne fa le veci; tale assenso può essere rilasciato anche mediante la compilazione di un apposito modulo con allegata la carta d'identità del genitore che non accompagna il minore.

 

Modalità di erogazione della CIE

Il rilascio della Carta d'Identità avviene a cura del Poligrafico dello Stato non prima di 6 giorni lavorativi dalla raccolta dei dati effettuata presso lo sportello.

 Il documento viene stampato dal Poligrafico dello Stato e inviato presso il domicilio indicato dal cittadino al momento della richiesta: in caso di assenza, verrà lasciato un avviso in buchetta per il ritiro  presso l’ufficio postale. In alternativa può essere richiesta la consegna della CIE presso l’URP.

 

Documentazione:

In caso di rilascio:

1 fotografia recente (sfondo bianco - vista frontale - stampa su carta fotografica di qualità ad alta risoluzione); le indicazioni su come deve essere la foto sono disponibili a questo link .

la tessera sanitaria o il codice fiscale.

restituzione della carta d'identità scaduta o deteriorata.

In caso di furto o smarrimento:

 - esibizione della denuncia di furto o smarrimento.

 

Al momento della richiesta verranno anche acquisite le impronte digitali a partire da 12 anni.

Al termine verrà rilasciata una ricevuta al cittadino, che conterrà il riepilogo dei dati che verranno inseriti nella CIE.

 

Costi e modalità di pagamento:

 

Euro 16,79  di competenza dello Stato, a cui va aggiunto l’importo dei diritti di segreteria di competenza del Comune: l’importo è pertanto di  complessivi Euro  22,21 da effettuarsi in contante al momento del rilascio

 

Validità per l'espatrio:

Per i minorenni e gli interdetti:
la carta d'identità può essere resa valida per l'espatrio con l'assenso sottoscritto da entrambi i genitori o dal tutore o con il nulla osta del giudice tutelare.
Il Decreto Legge n. 70/2011 ha stabilito che per i minori di anni 14, l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio sia subordinata alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari - il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato.

La carta d'identità non è valida per l'espatrio se sul retro vi è apposto la dicitura che la dichiara non valida.

Chi è in possesso di una carta non valida all'espatrio e vuole renderla valida deve rifarla, anche se non è scaduta.

 

Scadenza o validità:

Con decreto legge 112 del 25/06/2008, è stato disposto che la Carta d'Identità ha validità di 10 anni dalla data del rilascio per i maggiorenni.

Si consiglia,prima di recarsi all’estero, di informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia o il proprio agente di viaggio sui documenti richiesti per l’ingresso.

Sarà più facile ricordare quando rinnovare la carta d'identità: la scadenza del documento ora corrisponde alla data del compleanno dell'intestatario, ovvero al primo compleanno successivo alla scadenza dei 10 anni dalla data del rilascio.

 

Donazione Organi:

Al momento della richiesta della CIE  è possibile   esprimere la propria volontà sulla donazione degli organi e tessuti.  Il Comune di Argelato , infatti, aderisce al progetto "Una scelta in Comune" che permette, a chi è maggiorenne, e richiede o rinnova la carta di identità, di esprimere il proprio consenso alla donazione firmando un semplice modulo. I consensi registrati dal Comune non saranno indicati sul documento di identità, ma trasmessi direttamente e in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti.

 

Normative:

 

Dove Rivolgersi

Pubblicato il 
Aggiornato il