Cessione di Fabbricato - Comune di Argelato

UFFICI E CONTATTI | Settore Servizi Demografici ed Informativi | UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO U.R.P. | Cessione di Fabbricato - Comune di Argelato

Cessione di Fabbricato

E' tenuto ad effettuare la denuncia di CESSIONE DI FABBRICATO chiunque (persona fisica o giuridica pubblica o privata) ceda ad altri, a qualunque titolo e per un periodo superiore a un mese, l'uso esclusivo di un fabbricato o parte di esso, ubicato nel territorio del Comune di Argelato, qualunque ne siano il tipo e le condizioni (fabbricati civili, commerciali, industriali, urbani o rustici, integri, o semidistrutti, ultimati o in costruzione, ecc.) ed a qualunque uso essi siano destinati o di fatto adibiti.

Sono invece esonerati dall'obbligo della cessione di fabricato gli esercenti attività sottoposte a licenza di polizia che comportano già la notifica all'Autorità di P.S. (es. alberghi, pensioni, ecc.).

Sono altresì esclusi dall'obbligo della denuncia i contratti di rinnovo della locazione in caso di proroga a favore della stessa persona.

La presentazione della denuncia all'autorità di P.S., deve avvenire entro 48 ore dalla consegna dell'immobile. La data deve essere quella i cui il cessionario consegue l'effettiva disponibilità dell'immobile.

La comunicazione di cessione di fabbricato deve contenere:

  • le generalità anagrafiche, di residenza del cedente (in caso di persone giuridiche il legale rappresentante);
  • le generalità del cessionario (la persona che assume la disponibilità del fabbricato) con gli estremi di un documento di identità valido;
  • l'esatta ubicazione dell'immobile;
  • la data di cessione;
  • la causale della cessione che può essere :
    VENDITA, LOCAZIONE/AFFITTO, DONAZIONE, COMODATO, PROMESSA DI VENDITA.

    Il modello deve essere redatto in triplice copia di cui una verrà restituita all'utente per ricevuta, se consegnata personalmente. E' possibile effettuare la comunicazione anche a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Ai fini dell'osservanza dei termini farà fede la data della ricevuta postale.

    In caso di presentazione tardiva della comunicazione sarà applicata una sanzione amministrativa da Euro 103,00 a Euro 1.549,00.

NOVITA'

A DECORRERE DAL  7 APRILE 2011, data di entrata in vigore del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 - n. 23, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, nell'introdurre la cosiddetta "cedolare secca sugli affitti", - per quanto riguarda i contratti di locazione registrati ha previsto che la registrazione del contratto di locazione "assorba2, tra l'altro, l'obbligo della comunicazione all'autorità locale di pubblica sicurezza della cessione di un fabbricato, o parte di esso, previsto dall'articolo 12 del decreto-legge 21 marzo 1978, n. 59, convertito dalla legge 18 maggio 1978, n. 191.

A DECORRERE DAL 14 MAGGIO 2011 per semplificare le procedure di trasferimento dei beni immobili, la registrazione dei contratti di trasferimento aventi ad oggetto immobili o comunque diritti immobiliari assorbe l'obbligo  della comunicazione di cessione  di fabbricato previsto dall' articolo 12 del decreto-legge 21 marzo 1978, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 maggio 1978, n. 191.

Riferimenti normativi

- Circolare Min. interno n. 557/LEG/010.418.6 del 31.5.2011. Comunicazione all'autorità locale di pubblica sicurezza della cessione di fabbricato a seguito della registrazione del contratto di locazione o di vendita di un immobile, ai sensi dell'articolo 12 del decreto-legge 21 marzo 1978, nr. 59, convertito dalla legge 18 maggio 1978, nr. 191. Problematiche applicative
- DL 14.5.2010, n. 70. Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia. Articolo 5, comma 4. 
- Legge 30.12.2004, n. 311, articolo 1, commi 344 e 345.
- Articolo 12 del DL 21.3.1978, n. 59, convertito in legge 18.5.1978, n. 191
- Articolo 3  comma 3 e seguenti
Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23 - n. 23

Link al modulo

Dove rivolgersi


 

 



 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il