Trasferimento Residenza-Cambio Abitazione - Comune di Argelato

UFFICI E CONTATTI | Settore Servizi Demografici ed Informativi | SERVIZI ANAGRAFICI | Trasferimento Residenza-Cambio Abitazione - Comune di Argelato

TRASFERIMENTO DI RESIDENZA - CAMBIO ABITAZIONE 

I cittadini che intendono dichiarare il trasferimento della residenza nel Comune di Argelato, o quelli già residenti nel Comune che hanno trasferito la residenza in altra abitazione nel territorio comunale, devono presentare la dichiarazione di residenza entro 20 giorni dalla data del trasferimento.

Il trasferimento di residenza ha come presupposto il trasferimento nel Comune della propria dimora abituale, intesa come centro dei propri affetti familiari, provenendo da un Comune diverso.

Il cambiamento di abitazione è lo spostamento della dimora abituale nell’ambito del Comune di residenza.

 

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

Dal 9 maggio 2012 sono entrate in vigore le nuove disposizioni previste dall’art. 5 del decreto legge 9 febbraio 2012 n. 5, convertito in legge n. 35 del 4 aprile 2012, riguardanti le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni anagrafiche.

La nuova disciplina riguarda:

- Iscrizione anagrafica con provenienza da altro Comune

- Iscrizione anagrafica dall’estero

- Cambio di abitazione all’interno del Comune

- Emigrazione all’estero

MODALITA’

Le dichiarazioni di residenza con provenienza da altro Comune o dall'estero, di cambio di abitazione all'interno del Comune o di trasferimento all'estero, redatte su modulistica ministeriale debitamente compilata e sottoscritta e corredata della documentazione indicata dal Ministero stesso, potranno essere presentate tramite una delle seguenti modalità:

1. Consegna a mano presso gli sportelli URP di Argelato o Funo,  previo appuntamento telefonico al n. 051/6634615 - 607;

2. Per raccomandata A.R. indirizzata a Comune di Argelato, Via Argelati n° 4 -  40050 – Argelato (BO);

3. Per via telematica all’indirizzo PEC dell’Ente: comune.argelato@pec.renogalliera.it, a condizione che:

- la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

- l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

- la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;

4. Tramite e-mail all'indirizzo urp@comune.argelato.bo.it  allegando la scansione della dichiarazione recante la firma autografa e il documento d’identità del dichiarante

 

Qualora la presentazione avvenga con le modalità previste ai punti 2, 3 e 4 al di fuori degli orari di ufficio la dichiarazione si considererà ricevuta alla data di protocollazione.

 

Alla dichiarazione deve essere allegata copia semplice del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono anche sottoscrivere il modulo.

Qualora il trasferimento di residenza si riferisca ad un solo genitore con figli minori, alla dichiarazione di residenza dovrà essere allegato l'assenso dell'altro genitore presentando il seguente Modulo di Dichiarazione di assenso del genitore non presente per il trasferimento di residenza del minore compilato.

Le dichiarazioni anagrafiche potranno essere rese anche tramite un soggetto terzo rispetto all’interessato, munito di apposito conferimento del potere di rappresentanza, conferito e trasmesso con le modalità di cui all’art. 38, comma 3-bis del DPR n. 445/2000.

 

PROCEDIMENTO

Ricevuta la dichiarazione, il Comune, entro i 2 giorni lavorativi successivi, procede alla registrazione e alla comunicazione di avvio del procedimento all’interessato e ad eventuali controinteressati.

Qualora la dichiarazione non contenga tutti i dati obbligatori previsti dalla legge la stessa verrà dichiarata “Irricevibile” e sarà archiviata, previa comunicazione all’interessato. In tal caso l’interessato dovrà presentare una nuova istanza.

Si evidenza la necessità che siano adeguatamente compilati i campi di interesse del Ministero dei Trasporti (Patente di guida e targhe di autoveicoli e/o motoveicoli). L’ufficio della Motorizzazione Civile provvederà ad aggiornare l’indirizzo nei propri archivi e ad inviare il tagliando adesivo del nuovo indirizzo da apporre sul libretto di circolazione di autoveicoli e/o motoveicoli. Per quanto riguarda la patente di guida la Motorizzazione Civile non invierà alcun tagliando in quanto l’aggiornamento dell’indirizzo avverrà solo telematicamente.

L’accertamento dei requisiti, cui è subordinata la conferma della Residenza, deve essere effettuato nei 45 giorni successivi, trascorsi i quali, in assenza di comunicazione di preavviso di annullamento ai sensi dell’art. 10 bis della legge n. 241/1990 da parte dell’amministrazione comunale, decorre il silenzio assenso, e l’iscrizione anagrafica si intende confermata.

 

ESITO NEGATIVO DEI CONTROLLI

Qualora dai controlli effettuati emergano discordanze con quanto dichiarato, il cittadino sarà invitato a fornire entro 10 giorni dal ricevimento della richiesta specifiche osservazioni e/o documenti che consentano di rivalutare gli elementi e le informazioni inizialmente prodotte, secondo quanto dispone l’articolo 10-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241.

Nel caso in cui l’Uffciale di Anagrafe, a seguito delle osservazioni o dei documaneti presentati, evidenzi il permanere degli elementi ostativi all’iscrizione anagrafica nel Comune stesso, provvederà ad annullare la nuova posizione anagrafica, ripristinando, con effetto retroattivo, quella precedente. L’ufficio, inoltre, provvederà a darne comunicazione al dichiarante e al Comune di precedente iscrizione.

Allorchè cittadino effettui dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, che dispongono:

- la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione;

- sanzioni penali per la dichiarazione non veritiera.  

Le discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti devono essere tempestivamente segnalate alle autorità di Pubblica Sicurezza.

 

Consulta le pagine dedicate in caso di Trasferimento all'Estero 

- TRASFERIMENTO RESIDENZA AIRE

- TRASFERIMENTO RESIDENZA STRANIERI

 

MODULISTICA

Dichiarazione di residenza 1 o 2 persone

Dichiarazione di residenza 3 o 4 persone

Dichiarazione di residenza 5 o 6 persone

Dichiarazione di residenza per minori

Dichiarazione di assenso del genitore non presente per il trasferimento di residenza del minore

Dichiarazione di non conoscenza della residenza dell’altro genitore

Dichiarazione di assenso del Proprietario/Locatario all’occupazione dell’immobile

Dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero 

Conferimento del potere di rappresentanza

Pubblicato il 
Aggiornato il